Sconto del 15% su LA FERME DU CBD con il codice promozionale ZECBD!

Quali sarebbero le proprietà medicinali del CBD (cannabidiolo)?

La scoperta 1992 della presenza naturale di sistema endocannabinoide all'interno del corpo umano, e in particolare il suo ruolo nel mantenimento omeostasi interna (controllo dell'equilibrio vitale in risposta a stress esterni) ha avuto l'effetto di una bomba all'interno della comunità scientifica.

Ricordiamo che questa pianta con proprietà medicinali, la cannabis, è stata utilizzata per più di 5000 anni, compresa la medicina cinese, prima di essere rimossa dalla farmacopea 1953.

Oggi sembra che stiamo riscoprendo le proprietà medicinali e terapeutiche del cannabidiolo.

Il composto chimico è molto più saggio e più morbido del suo fratello maggiore THC, che proviene dalla stessa pianta di canapa.

Quali sono le proprietà medicinali del CBD?

Quando agisce con i recettori dei cannabinoidi CB1 e CB2, il CBD inizialmente agirebbe come un inibitore degli effetti deleteri del THC, come spiegato nel nostro comparativo tra THC e CBD.

Ma le proprietà medicinali del CBD agiscono direttamente quando questo composto è collegato ad altri recettori presenti nel corpo umano. E in particolare GPR55 (recettori della serotonina), o il 5HT1A.

Tuttavia, è stato dimostrato da uno studio pubblicato nel febbraio 2015 in "Farmacologia e Farmacia"Che un estratto di pianta di cannabis con un'alta concentrazione di CBD è più efficace dal punto di vista terapeutico nel trattamento dei sintomi causati da patologie, rispetto al cannabidiolo usato in forma pura.

Pertanto, per essere pienamente efficiente, il CBD deve agire in sinergia, in simbiosi, con tutte le altre molecole di cannabinoidi presenti in una pianta di cannabis.

Pertanto, sarebbe consigliabile utilizzare uno spettro completo di molecole di cannabis, contenenti ad esempio un'alta concentrazione di CBD, CBD puro in forma isolata.